Pinguino e Granchio. Una storia d’amicizia

Un libro sull’amicizia per bambini dai due anni. Nuove esperienze, nuove emozioni, nuovi affetti.

“Pinguino e Granchio”

di Salina Yoon

Cartonato, 40 pagine

Lapis Editore

Dai 2 anni

 

 

 

Riviera Adriatica. Mio figlio di tre anni in fila già da un po’ davanti all’altalena. La bimba che la occupa, volando sempre più in alto, gli lancia uno sguardo sprezzante come solo noi donne sappiamo fare ancor prima di aver raggiunto l’età per il reggiseno. “Sei troppo piccolo per questo gioco.”

Lui rimane zitto un instante, poi con la semplicità e l’immediatezza che invece contraddistingue i maschi fin da piccoli, si mette le mani sui fianchi e con la sua proverbiale lingua tra i denti:

“Io Zono il più grande del mondo.”

E si chiude qui. Lei scende impettita dall’altalena. Lui non coglie minimamente l’irritazione di lei, o se ne frega, e sale.

Ah le vacanze, le vacanze. Nuovi luoghi, nuovi incontri, nuove amicizie, nuove culture.

Magari tra Paolo e la bimbetta sull’altalena non è andata proprio benissimo, ma tutti sappiamo quanto sia bello fare nuove conoscenze in vacanza.

E lo sanno bene anche Pinguino e Granchio, i protagonisti del libro che vi consiglio oggi.

Pinguino è un po’ stanco della neve, vuole provare qualcosa di diverso, così decide di andare al mare, al caldo. All’inizio incontra qualche difficoltà, perché lui è abituato a giocare sulla neve, mentre sulla sabbia non si può sciare, e nemmeno pattinare…

Ma, per fortuna, incontra granchio, che gli insegna come divertirsi sulla spiaggia.

E i due giocano, e giocano, e giocano. E diventano amici.

Ma, come purtroppo sempre accade, la vacanza finisce. Pinguino deve tornare a casa. E allora Granchio che fa? Decide di prendersi pure lui una vacanza, al freddo…

E quando finisce la vacanza di granchio?

Basta, leggetelo. È proprio carino.

Buon Ferragosto!

PS: grazie tante al mio “granchio” Chiara (amica conosciuta l’anno scorso in vacanza!) che mi ha fatto scoprire questo libro!

 

 

 

Finisci questo libro. Un mistero da risolvere

Un libro per esplorare, scrivere, osservare.

Finisci questo libro. Esercizi pratici per conoscere il mondo”

di Keri Smith

Corraini Edizioni

Pagg. 208

Età di lettura: se un adulto dà una mano, anche dai 5 anni

 

Ieri ero a Bologna. Tappa irrinunciabile: libreria Giannino Stoppani. La Stoppani ha su di me il classico effetto IKEA. Parti con i migliori propositi : “Faccio solo un giretto, ma non compro niente. Davvero questa volta mi contengo”. E immancabilmente esci con il carrello pieno di candele, tovagliolini di carta colorati, e tutte quelle cose che fanno arrabbiare i mariti.

Ma io sono giustificata. Questo libro non si poteva lasciare lì, era quasi un dovere sociale portarlo a casa e parlarne.

 

L’Editore, manco a dirlo, è Corraini. Il libro si intitola “Finisci questo libro”.

Se potessi tornare bambina, lo vorrei assolutamente come compito per le vacanze.

“Finisci questo libro” è un invito alla scoperta, istinto che peraltro abita tutti i bambini di questa terra, ma a volte sonnecchia un po’ e va solo risvegliato nel modo giusto. E non in modo brutale del tipo “Ehi, su alzati, datti una mossa!!”, qui l’autrice sa davvero come “prendere” il lettore, sa conquistarlo a poco a poco e soprattutto sa farlo agire. Del resto, qualcuno dovrà completare questo libro da finire, no?

Alla pagina “Inizia qui” il lettore deve indicare su una mappa il luogo in cui ha trovato il libro. Poi dovrà preparare un cartello “Non disturbare” e appenderlo da qualche parte. Passo successivo: la scelta della penna preferita da utilizzare per finire il libro. E ora la decisione: A) girare pagina e scoprire il perché dell’esistenza del libro (ma a questo punto non si potrà più tornare indietro) oppure B) chiuderlo e regalarlo a un amico con la passione per il mistero..

Ma quale mente bambina potrebbe mai scegliere B???

E così il gioco è fatto. Il lettore/scrittore/esploratore ormai è conquistato. Lo aspettano l’addestramento per diventare un agente segreto, la fondazione di un ordine segreto e molte altre esperienze come “Scegli una cosa che si trova vicino a te e pensa a 20 modi diversi di utilizzarla”. Oppure: per un giorno fai finta di essere qualcun altro. Chi vorresti essere?

O ancora: Lascia un messaggio segreto in un albero.

E colora, disegna, scrivi, strappa, incolla, osserva

Basta, il libro è tutto così. Mi piace da morire.

La mia Emma ne è entusiasta, e fare felice tuo figlio con un libro ti fa provare una gran bella sensazione..

Alla prossima!