Pinguino e Granchio. Una storia d’amicizia

Un libro sull’amicizia per bambini dai due anni. Nuove esperienze, nuove emozioni, nuovi affetti.

“Pinguino e Granchio”

di Salina Yoon

Cartonato, 40 pagine

Lapis Editore

Dai 2 anni

 

 

 

Riviera Adriatica. Mio figlio di tre anni in fila già da un po’ davanti all’altalena. La bimba che la occupa, volando sempre più in alto, gli lancia uno sguardo sprezzante come solo noi donne sappiamo fare ancor prima di aver raggiunto l’età per il reggiseno. “Sei troppo piccolo per questo gioco.”

Lui rimane zitto un instante, poi con la semplicità e l’immediatezza che invece contraddistingue i maschi fin da piccoli, si mette le mani sui fianchi e con la sua proverbiale lingua tra i denti:

“Io Zono il più grande del mondo.”

E si chiude qui. Lei scende impettita dall’altalena. Lui non coglie minimamente l’irritazione di lei, o se ne frega, e sale.

Ah le vacanze, le vacanze. Nuovi luoghi, nuovi incontri, nuove amicizie, nuove culture.

Magari tra Paolo e la bimbetta sull’altalena non è andata proprio benissimo, ma tutti sappiamo quanto sia bello fare nuove conoscenze in vacanza.

E lo sanno bene anche Pinguino e Granchio, i protagonisti del libro che vi consiglio oggi.

Pinguino è un po’ stanco della neve, vuole provare qualcosa di diverso, così decide di andare al mare, al caldo. All’inizio incontra qualche difficoltà, perché lui è abituato a giocare sulla neve, mentre sulla sabbia non si può sciare, e nemmeno pattinare…

Ma, per fortuna, incontra granchio, che gli insegna come divertirsi sulla spiaggia.

E i due giocano, e giocano, e giocano. E diventano amici.

Ma, come purtroppo sempre accade, la vacanza finisce. Pinguino deve tornare a casa. E allora Granchio che fa? Decide di prendersi pure lui una vacanza, al freddo…

E quando finisce la vacanza di granchio?

Basta, leggetelo. È proprio carino.

Buon Ferragosto!

PS: grazie tante al mio “granchio” Chiara (amica conosciuta l’anno scorso in vacanza!) che mi ha fatto scoprire questo libro!

 

 

 

No, il vasino no!

Un libro divertente per imparare a usare il vasino

“No, il vasino no!”

di Stephanie Blake

Editore: Babalibri

pp. 36

 Età di lettura: da 2 anni

 

Ormai è chiaro. Il vasino sta a mio figlio Paolo come la palestra sta a me. Tanti buoni propositi, tante promesse,  magari un po’ di autoipnosi, ma, quando si arriva al dunque, io resto sul divano e Paolo se la fa addosso. Unica nota positiva: ho la lavatrice nel seminterrato e magari non andrò in palestra ma almeno faccio le scale varie volte al giorno per lavare mutande e pantaloni del mio guerriero.

Da qualche giorno però c’è un leggero miglioramento. Paolo urla “Come GaZpare” e corre in bagno (una volta ogni tanto). Si sta identificando con Gaspare, un coniglietto che come lui non ne vuole sapere di usare il vasino. È il protagonista di “No, il vasino no!”, di Babalibri. Gaspare ha un fratello maggiore che lo esclude dai giochi con i suoi amichetti perché è un “pappamolle” che fa ancora la pupù nel pannolino”. Gaspare allora decide di familiarizzare col vasino, impiegandolo come cappello, come pentola per cucinare, e, perché no, come cavallo, finché un giorno.. lo usa in modo appropriato.

Attendo anch’io speranzosa che arrivi quel giorno..

Nel frattempo consiglio questo libro divertente e utile.

Alla prossima!