Auguri Orecchio Acerbo!

Orecchio Acerbo festeggia il suo 150° titolo

Oggi è la festa di Orecchio Acerbo. Avevo pronto un post su un libro di un altro editore, ma oggi voglio parlare solo dei nostri amici romani che fanno da anni uno splendido lavoro.

Vi propongo una serie di post vecchiotti e più recenti dedicati ai loro bellissimi libri.

A presto!

 

 

http://www.comemarcovaldo.it/uovo-meraviglioso/

http://www.comemarcovaldo.it/dove-vanno-i-fiori-durante-linverno/

http://www.comemarcovaldo.it/per-prendere-le-cose-nel-modo-giusto/

http://www.comemarcovaldo.it/babau-cerca-casa/

 

 

La luna non si compra

“La luna non si compra”

di Natalie Babbitt

Editore: Rizzoli

Pagine 159

Età di lettura: da 10 anni

  

Beatrice gli sorrise. “Qualunque cosa abbiano da dire gli altri, stai parlando della tua vita, Joe Casimir. La tua e di nessun altro. E devi farci quello che vuoi veramente tu.”

Joe Casimir, non sapevo ancora niente di te quando ho letto questa frase sulla quarta di copertina, ma ti ho invidiato. Non sempre trovi una “Beatrice” che ti dà questo prezioso consiglio, che ti fa sembrare facile un’ardua scelta.

Scusate l’assenza ma mi sono lasciata fagocitare dalle ultime 200 pagine di “Marina Bellezza” di Silvia Avallone e non ce n’era per nessuno. Sembravo una bambina di dieci anni davanti all’episodio “clou” di Violetta. Ma rieccomi, con questo bel libro per ragazzi, di cui vi ho anticipato il “succo”. Joe Casimir è un ragazzino che ha perso i genitori quando era ancora piccolissimo. Unici parenti rimasti: la nonna, con cui vive, e una zia che abita in un’altra città. Quando la nonna ha un infortunio, Joe deve trasferirsi per alcune settimane dalla zia, che tra l’altro non ha mai visto prima. Qui farà nuove conoscenze e soprattutto gli verrà offerta un’opportunità da molti considerata forse imperdibile, e non sarà facile per Joe prendere una decisione.

Si parla di amicizia, di amore, dell’importanza di seguire i propri sogni. Sempre e comunque.

Almeno a 10 dieci anni, lasciamoli giocare la loro partita.

Evviva.