Buon lavoro, signor Acqua!

Agostino Traini racconta la storia dell’acqua. Come si usava e si usa questo bene prezioso. Ricordiamoci di non sprecarlo.

BUON LAVORO, SIGNOR ACQUA!

di Agostino Traini

Piemme Editore – Il battello a vapore

 32 pagine

Età di lettura: dai 3 anni

 

 

Oggi pioggia a catinelle e grandine sulla Romagna.

Signore, per il sandalo col piede nudo dovremo aspettare ancora qualche giorno.

Ma restiamo in tema e parliamo di un bel libro di Agostino Traini: “Buon lavoro, Signor Acqua!”. Con illustrazioni semplici e chiare Traini mostra l’uso che l’uomo ha fatto dell’acqua nella storia e come la utilizza ora.

Inizialmente il signor Acqua si limitava a dissetare uomini, animali e piante. Poi gli uomini hanno iniziato a navigare e anche a macinare il grano nei mulini sfruttando la forza dell’acqua. Un giorno hanno persino deciso di trasformare il signor Acqua in vapore per azionare i primi motori.

Ancora oggi l’acqua è una risorsa fondamentale, ed è bene insegnare ai bambini quanto sia utile e preziosa. Vi avverto prima: rischiate di finire come me con una piccola saputella che vi spegne il rubinetto e vi rimprovera mentre vi lavate i denti. Ma l’Acqua meriterebbe davvero la lettera maiuscola, quindi ben vengano le bacchettate a chi la spreca, senza eccezioni. 

 

Se fossi… un editore?

Akiko e il palloncino. Un libro illustrato con eleganza, una storia lieve come un palloncino

Ve la ricordate la Carrà negli anni ’90 con il gioco del “Se fosse…”?

Oggi voglio buttarmi anch’io, mi manca solo la parruccona bionda.

Se fossi….un editore quale libro pubblicherei?

Tranquilli, niente telefonate, prendo la linea, non prendo la linea.

Vi do subito la risposta.

Questo!

 

Akiko e il palloncino

di Komako Sakai

Editore: Babalibri

Pagine 36

Età di lettura: dai 3 anni

 

 

 In casa mia gira la versione inglese da qualche anno, e quante volte leggendolo mi sono detta: Ah, se fossi un editore lo pubblicherei subito…

Ma c’è qualcuno che ci ha pensato per me. Grande Babalibri. Il libro è appena uscito. 

Komako Sakai, l’autrice, è un’illustratrice raffinata che affronta in questo libro un tema senza tempo: i bambini e il palloncino. Andiamo, chi di noi non ricorda la delusione nel veder volare via il proprio palloncino?

E chi non ricorda con terrore il momento in cui il proprio figlio si è lasciato sfuggire il palloncino? (aiuto!)

A occhio e croce direi che Akiko, la protagonista del libro, ha tre anni. Le viene regalato un palloncino mentre è in giro per compere con la mamma. Per non farlo volare via, la mamma lega il filo del palloncino a un cucchiaino, così il palloncino può fluttuare accanto alla bimba senza alcun rischio. Akiko tratta il palloncino come un amico, fa un sacco di cose con lui..

 ma poi, il vento lo fa volare su un albero.

Akiko come farà?

 

Se eravate troppo piccoli e non ricordate il gioco del Se fosse (beata gioventù!) o volete fare un tuffo nel passato, su youtube ne troverete alcuni spezzoni.

Se vi piace il tema del palloncino, sappiate che ne abbiamo già parlato a proposito di un altro libro (pubblicato sempre da Babalibri e assolutamente imperdibile.. http://www.comemarcovaldo.it/inseguendo-un-palloncino/).